martedì 26 settembre 2017

Una stanza tutta per sè #7 Recensione Gli anni della leggerezza di Elizabeth Jane Howard - Saga dei Cazalet Vol.1 [Fazi Editore]



"Una stanza tutta per sè" è una rubrica inventata da Blog Expres, ispirata all'omonimo saggio di Virginia Woolf, dedicata alla letteratura femminile inglese.


Buon giorno carissime lettrici!
Oggi il salotto di Virginia Woolf riapre i battenti dopo la pausa estiva per parlarvi di un libro che sta avendo un grandissimo successo: "Gli anni della leggerezza", primo volume della amatissima saga dei Cazalet di Elizabeth Jane Howard pubblicata in Italia da Fazi editore, i cui libri proprio in questi giorni sono scontati del 25% nelle librerie che hanno aderito all'iniziativa che durerà fino al 15 ottobre!







Gli anni della leggerezza
 Elizabeth Jane Howard

Fazi Editore | 10 settembre 2015  | 606 pagine | cartaceo 18,50 € | ebook 12,99 €

La saga dei Cazalet
#1 Gli anni della leggerezza
#2 Il tempo dell'attesa
#3 Confusione
#4 Allontanarsi
#5 Tutto cambia

Trama

È l'estate del 1937 e la famiglia Cazalet si appresta a riunirsi nella dimora di campagna per trascorrervi le vacanze. È un mondo dalle atmosfere d'altri tempi, quello dei Cazalet, dove tutto avviene secondo rituali precisi e codici che il tempo ha reso immutabili, dove i domestici servono il tè a letto al mattino, e a cena si va in abito da sera. Ma sotto la rigida morale vittoriana, incarnata appieno dai due capostipiti affettuosamente soprannominati il Generale e la Duchessa, si avverte che qualcosa sta cominciando a cambiare. Ed ecco svelata, come attraverso un microscopio, la verità sulle dinamiche di coppia fra i figli e le relative consorti. L'affascinante Edward si concede svariate amanti mentre la moglie Villy si lacera nel sospetto e nella noia; Hugh, che porta ancora i segni della grande guerra, forma con la moglie Sybil una coppia perfetta, salvo il fatto che non abbiano idea l'uno dei desideri dell'altra; Rupert, pittore mancato e vedovo, si è risposato con Zoe, un'attrice bellissima e frivola che fatica a calarsi nei panni della madre di famiglia; infine Rachel, devota alla cura dei genitori, che non si è mai sposata per un motivo ben preciso. E poi ci sono i nipoti, descritti mirabilmente nei loro giochi, nelle loro gelosie e nei loro sogni, in modo sottile e mai condiscendente, dalle ingenuità infantili alle inquietudini adolescenziali. Ma c'è anche il mondo fuori...


Il pensiero di Blog Expres

"Gli anni della leggerezza" è il primo volume della Saga dei Cazalet che ho letto nel mese di settembre insieme con il Gruppo di lettura "Jo's Readers Squad" e i primi di ottobre su Facebook ci sarà una diretta dove tutti i partecipanti commenteranno questa lettura.
Amo molto le saghe familiari soprattutto quelle inglesi e quindi il mio approccio con Elizabeth Jane Howard non poteva che essere più positivo! In questo primo volume l'autrice ci presenta i Cazalet, una numerosa e ricca famiglia inglese composta da ben 17 membri che sono i personaggi principali, ai quali va aggiunta la servitù e una serie di personaggi secondari. Se all'inizio il lettore può rimanere un pò disorientato da questo nutrito ménage familiare, ben presto però, grazie alla prosa scorrevole e lineare dell'autrice, ogni figura assume un volto e un ruolo ben preciso, per cui almeno per quanto mi riguarda sono riuscita senza fatica a seguire tutte le vicende familiari di ciascuno dei Cazalet senza grossi problemi.
"Non importa cosa fai, quello che conta è non spaventare i cavalli", disse. Nel linguaggio segreto dei Cazalet voleva dire stà zitto.

La Howard mette a confronto tre generazioni diverse, i genitori, i figli e i nipoti, le cui vicende si svolgono in Inghilterra alla fine degli Anni Trenta. I Cazalet sono uomini di affari che commerciano legname, vivono nell'agiatezza anche se i genitori, il Generale e la Duchessa, hanno imposto all'intera famiglia una rigida educazione di stampo vittoriano che condanna gli sprechi e i lussi. I figli sono tre uomini: Hugh, Edward e Rupert spostati rispettivamente con Sybil, Villy e Zoe e poi c'è un'unica figlia femmina Rachel che non si è sposata per un motivo ben preciso...
Potremmo definire "Gli anni della leggerezza" un piccolo trattato di sociologia domestica, perchè ciò che spicca nella narrazione della Howard non è tanto la trama, ovvero nella storia non ci sono grandi avvenimenti, ma tutto ruota intorno alle relazioni sociali e familiari dei suoi protagonisti. Ciò che mi ha divertito è proprio la descrizione del rapporto coniugale, quello tra genitori e figli e il più divertente rapporto di amicizia e antipatia tra i vari bambini, cugini e cugine, a tal punto che a un certo momento ci si sente davvero parte della famiglia Cazalet e non si può fare a meno di fare il tifo per alcuni personaggi piuttosto che altri.
Per quanto mi riguarda ho trovato molto divertenti le tre nipoti Louise, Polly e Clary, vedere come interagiscono tra di loro, i dispetti e le alleanze, i loro sogni ad occhi aperti e proprio per questo muoio dalla voglia di scoprire come saranno da grandi e quindi mi aspetto che l'autrice abbia dato loro molto spazio anche negli altri libri della serie!
"La mia personalità ha molte sfaccettature, tutte le vere attrici sono così... Non puoi aspettarti che siano tutte perbenino!".
Le vicende sono ambientate in una splendida tenuta di campagna a pochi chilometri dal mare e l'estate sembra scorrere lieta e leggera anche se all'orizzonte si avvicina minacciosa la nuvola tossica della Seconda Guerra Mondiale che scoppierà di lì a breve.
Nonostante il libro sia lungo seicento pagine, la lettura è volata veloce come il vento grazie ad uno stile narrativo scorrevole, non eccessivamente descrittivo e capace di coinvolgere il lettore dalla prima all'ultima pagina.
Questo primo volume mi ha conquistato, quindi potete stare certi che continuerò a parlarvi dei Cazalet e delle loro vicende familiari!

Non ci sarà nessuna guerra. 
E anche se ci fosse, pensa alla storia passata.
Abbiamo sempre vinto noi.





Il salotto virtuale di Virginia Woolf vi augura una fantastica giornata!
A presto
Mary

4 commenti:

  1. Anche io lo sto leggendo in questo momento e mi sta piacendo tantissimo! È proprio uno di quei libri accoglienti in cui vuoi rifugiarti la sera quando torni a casa dal lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è vero, Martina! Con i Cazalet ci si sente subito in famiglia :D buona lettura e a presto! Maria

      Elimina
  2. Great post!

    You have a nice blog!

    Would you like to follow each other? (f4f) Please let me know on my blog with a comment! ;oD

    Have a great day!

    xoxo Jacqueline
    www.hokis1981.com

    RispondiElimina
  3. Come sai ho appena acquistato il romanzo e la tua recensione super-positiva non fa altro che rincuorarmi. Ho grandi aspettative su questo romanzo e spero davvero di leggerlo presto :)

    A presto!

    RispondiElimina