giovedì 11 gennaio 2018

Fairy Tales Library #2 Recensione La ladra di neve di Danielle Paige [De Agostini]




"Fairy Tales Library" è una rubrica inventata da Blog Expres, dedicata ai libri per bambini e ai Middle Grade.



A volte i primi baci risvegliano le principesse addormentate, annullano incantesimi e introducono il lieto fine. Il mio spezzò Bale.




La ladra di neve di Danielle Paige

De Agostini  | 17 ottobre 2017  | 448 pagine | cartaceo 10,00 € | Ebook 2,99€


Stealing Snow Series
#1. La ladra di neve

*Ringrazio la casa editrice De Agostini per avermi inviato una copia del libro in versione ebook in cambio di un'onesta opinione*


Snow vive nell’istituto psichiatrico di massima sicurezza di Whittaker da quando è solo una bambina. Ora ha sedici anni e un’unica certezza: lei non è pazza. È prigioniera. Lo sente nel suo cuore, nei suoi sogni, e ne è più che sicura quando guarda negli occhi Bale, il miglior compagno di sventure che le potesse capitare. Nel momento in cui Snow lo bacia, però, accade qualcosa di terribile: Bale cade in stato catatonico e scompare all’interno di uno specchio stregato. Senza di lui Snow non ha più certezze, né motivi per restare. Aiutata da un’amica, fugge dalla sua prigione. Più veloce che può, più lontano che può, oltre i cancelli dell’ospedale. Qui incontra Jagger, un ragazzo misterioso che promette di aiutarla a salvare Bale. Snow accetta di seguirlo e in quell’istante il mondo attorno a lei cambia. Sotto i suoi piedi il terreno si trasforma in ghiaccio, e tutto diventa neve e magia. Jagger l’ha portata ad Algid, un regno incantato sul cui trono siede un tiranno sanguinario. Così, in un mondo condannato a un eterno inverno, Snow si troverà a combattere per l’amore e la giustizia. Diventerà ladra, strega e spia, disposta a tutto pur di trovare una risposta alla domanda che più la spaventa: chi è lei davvero?

Il pensiero di Blog Expres

"La ladra di neve" di Danielle Paige è un retelling pubblicato lo scorso autunno dalla De Agostini ispirato alla fiaba "La regina delle nevi" di Hans Christian Andersen che ancora non ho avuto occasione di leggere, ma che voglio recuperare assolutamente!
Inoltre il libro di Danielle Paige attinge anche ad "Alice nel paese delle meraviglie" per quel che riguarda il tema dello specchio e del mondo parallelo e che per quanto riguarda le ambientazioni e il tema della magia abbinata al ghiaccio e alla neve strizza l'occhio a tutti gli appassionati di "Frozen".
Ultimamente leggo molto volentieri i middle-grade, ma purtroppo lo stile della Paige non mi ha saputo conquistare completamente, perchè pur essendo una fiaba mi aspettavo una narrazione più descrittiva e affabulatoria e invece troppo spesso mi sono imbattuta in personaggi caratterizzati in maniera superficiale e coinvolti in situazioni a dir poco assurde anche per una favola.
All'inizio la storia mi stava piacendo molto, perchè parte con un ritmo serratissimo e drammatico che purtroppo non ritroviamo nel resto del libro se non nel finale.
La storia inizia all'interno di un istituto psichiatrico dove è rinchiusa la protagonista di nome Snow che si trova lì dall'età di sei anni per avere tentato di attraversare uno specchio convinta che aldilà ci sia un mondo parallelo dal quale è attratta.
Quello specchio era fuori dal comune, e più potente di qualsiasi cosa ad Algid. Di qualsiasi cosa in qualsiasi luogo.

Questo mondo fantastico chiamato Algid è l'aspetto che ho amato di più! L'ambientazione è sicuramente il punto di forza della storia che trascina il lettore in un mondo fatto di ghiaccio e neve ed è popolato da creature fantastiche che mi hanno ricordato molto la favola di "Frozen"!
"La ladra di neve" è una favola moderna che mi sento di consigliare ad un pubblico adolescenziale o a chiunque voglia concedersi una storia scorrevole e rilassante da leggere in poltrona sotto una bella coperta calda e una tazza di tè caldo fumante!


Snow, in te si nasconde un grande dono. 
Puoi controllare l’inverno e dominare il gelo, il ghiaccio e la neve. Sei l’erede al trono, colei che è destinata a privare il re del suo potere… o a elevarlo ad altezze ancora maggiori. Solo tu puoi scegliere la tua strada.




Post di Maria Milani

Nessun commento:

Posta un commento